Le caratteristiche di Erasmus+

Nel novembre 2011 la Commissione Europea ha presentato una proposta (COM (2011) 788 final of 23.11.2011) sulla futura strutturazione dei programmi Lifelong Learning, Gioventù e nel settore dello sport per il periodo 1 gennaio 2014- 31 dicembre 2020. Il documento (in inglese) è disponibile qui.

I punti più importanti del documento sono i seguenti:

  • I programmi esistenti (Lifelong Learning Programme, Youth e una serie di linee di finanziamento per progetti relativi allo sport) saranno riuniti in un programma unico chiamato Erasmus for All (art.1.1., successivamente, nel giugno 2013, è stato deciso di cambiare la denominazone in Erasmus+), suddiviso in Erasmus Higher Education, Erasmus Training, Erasmus Schools e Erasmus Youth Participation (art.16.4).
  • Il programma sarà strutturato in due distinti bandi pluriennali, il primo della durata di 4 anni e il secondo di 3 (art. 13.2).
  • Il finanziamento per le attività nel settore educativo e giovani è previsto in 16.741.738.000 €, ripartito al 65% per azioni di mobilità e al 26% per progetti di cooperazione e sviluppo dell’innovazione (art.13).
  • Viene introdotto il prestito d’onore per studenti che desiderano prendere una laurea (master’s degree, cioè la specialistica) all’estero (art.14.3).
  • La parte del nuovo programma dedicata a educazione, formazione professionale e giovani sarà strutturato in 3 azioni (art.6): A. mobilità studenti e docenti, B. progetti di cooperazione e sviluppo dell’innovazione e C. attività di supporto alle politiche europee.
  • L’azione B. progetti di cooperazione e sviluppo dell’innovazione è a sua volta suddivisa in (art.8) A. partenariati strategici (transnational strategic partnerships), rivolti allo scambio di buone pratiche, B1. partenariati fra università e imprese (Knowledge Alliances) B2. partenariati fra scuole/agenzie formative e imprese (Sector Skills Alliances) C. sviluppo di piattaforme informatizzate per l’apprendimento.
  • I meccanismi di concessione dei contributi e di verifica saranno semplificati al massimo, in particolare tutte le attività di mobilità e per quanto possibile i progetti di cooperazione e sviluppo dell’innovazione saranno finanziati con somme a forfait e costi unitari (art.2.1. dell’Annex). Nei progetti di maggiore importo saranno finanziate solo alcune categorie principali di costi diretti, con possibilità di usare costi medi per il personale (art.2.2.2 dell’Annex).

La principale fonte di informazione sul programma europeo Erasmus+ è il sito della Commissione Europea all’indirizzo http://ec.europa.eu/education/erasmus-plus/index_en.htm

I siti delle due agenzie pubbliche italiane che si occupano del programma sono

  • www.programmallp.it (diventerà www.erasmusplus.it)
  • www.programmaleonardo.net

Informazioni sul precedente programma Lifelong Learning sono disponibili all’indirizzo http://eacea.ec.europa.eu/llp/index_en.php

Per maggiori informazioni è possibile utilizzare il modulo qui sotto.

 

Rispondi

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: