Il divieto di doppia presentazione dello stesso progetto europeo

 La 26 aprile scorso è scaduto il termine per presentare progetti di partenariato strategico su Erasmus+.

Una delle maggiori innovazioni rispetto all’anno scorso è la maggiore rigidità del divieto di doppio finanziamento.

Nella Guida Erasmus+ del 2016 era possibile che lo stesso consorzio presentasse lo stesso progetto a più agenzie nazionali: ‘Applications which are submitted twice or more times by the same applicant or consortium, either to the same Agency or to different Agencies may only be funded once.’

Con questa dizione era possibile presentare lo stesso progetto a più agenzie nazionali, aumentando le probabilità di ottenere un finanziamento (è come comprare più biglietti per la stessa lotteria). Ovviamente, nell’improbabile ipotesi in cui lo stesso progetto fosse approvato in più paesi il consorzio avrebbe dovuto rinunciare ai finanziamenti plurimi.

La nuova dizione contenuta nella Guida Erasmus+ 2017 stabilisce invece che i ‘progetti gemelli’siano automaticament bocciati: ‘For decentralised actions managed by the Erasmus+ National Agencies, applications which are submitted twice or more times by the same applicant or consortium, either to the same Agency or to different Agencies may only be funded once will all be rejected.’

La Guida 2017 prevede anche che possano essere bocciati progetti uguali o molto simili presentati da altri consorzi: ‘Where the same or very similar applications are submitted by other applicants or consortia, they will be carefully checked and may also all be rejected on the same grounds.’ Il problema sorge sull’interpretazione di ‘very similar’.

I progettisti professionisti presentano a ogni scadenza più di un progetto, e in tutti i progetti le parti relative a compiti trasversali (gestione, monitoraggio, disseminazione) sono ovviamente molto simili o identiche (ogni progettista descrive  nel progetto le modalità di gestione, monitoraggio e disseminazione che ritiene migliori, e sono sempre le stesse).

Il rischio è che qualche valutatore zelante consideri negativamente progetti che hanno le parti trasversali simili, anche quando sono rivolti a target group diversi, producono prodotti diversi e sono presentati da partner diversi e addirittura in Paesi diversi. Se passa una interpretazione di questo tipo, non sarà più possibile presentare più di un progetto per volta a ogni scadenza.

Il divieto di doppia presentazione dello stesso progetto europeo
Tag:             

Rispondi

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: